Formazione giudiziaria europea

La cooperazione transfrontaliera (sia per la cause civili che penali) ha dimostrato che gli atti giuridici europei e i meccanismi ad essi connessi potrebbero essere attuati in maniera più efficiente a beneficio di cittadini e di imprese se ci fosse maggiore: comprensione e fiducia reciproca tra operatori del diritto nei diversi Stati membri dell'UE; conoscenza della legislazione dell'UE e degli strumenti di cooperazione; e comprensione uniforme del diritto dell'UE (in modo da garantire la corretta applicazione nelle cause nazionali). La formazione giudiziaria europea concerne la formazione degli operatori del diritto in diritto sostanziale e procedurale dell'Unione europea e la loro familiarizzazione con i sistemi giudiziari nazionali degli altri Stati membri. Ciò vale in primo luogo per i giudici e per i procuratori, in quanto responsabili dell'applicazione e del rispetto del diritto dell'Unione europea, ma la formazione giudiziaria è anche importante per altri operatori del diritto: personale di cancelleria, avvocati, ufficiali giudiziari, notai e mediatori. Tutti gli operatori del diritto devono sviluppare competenze per l'attuazione del quadro legislativo europeo, oltre ad una fiducia e comprensione reciproca, per garantire un quadro legislativo certo per le persone e le imprese in cui i diritti sono garantiti e applicati in modo chiaro e coerente.

Commenti

Usa il formulario qui di seguito per condividere i tuoi commenti e le tue osservazioni sul nostro nuovo sito web